Le 5 migliori sponde letto del 2021, prezzi, opinioni, prodotti

Quando la sicurezza è importante

Quando abbiamo un bambino piccolo, la sicurezza è la prima cosa da salvaguardare. La sua incolumità è molto importante, ecco per quale motivo esistono le sponde o barriere per il lettino. Queste hanno lo scopo molto semplice e chiaro, di proteggere il piccolo durante la notte. Quindi questo significa metterlo al riparo da possibili cadute provocate da movimenti inconsulti e bruschi, compiuti ovviamente in modo involontario durante la notte.

Cose da considerare

Per fare una scelta consapevole che sia ovviamente adeguata al nostro caso, dobbiamo valutare tanti piccoli aspetti importanti. Primo tra questi è l’età ed il peso del nostro bambino. In base a questi valori ci orientiamo sui modelli che potrebbero fare più al caso del nostro bambino. Bisogna poi senza dubbio capire quali siano le misure del lettino che abbiamo a disposizione. Se però questo lettino è di un marchio famoso che fabbrica e vende anche barriere, l’accoppiamento tra barriera e letto sarà senza dubbio molto più facile in questo modo. L’altezza anche del piccolo è davvero importante e anche le dimensioni del suo corpo generali.

La cosa che molti preferiscono è avere una barriera che ricopra tutta la lunghezza del lato o dei lati del lettino. Un altro elemento che deve avere attenzione è senza dubbio la struttura della barriera. Solitamente si presentano in metallo quelle che vanno da 0 anni a 5 anni, molte possono essere considerate le migliori, se parliamo di Foppapedretti e Chicco. Quelle che sono più adatte sicuramene presentano delle morbide imbottiture interne, che al momento dell’urto prevengono che il bambino si faccia male.

Anche l’estetica è essenziale e davvero importante. Infatti il piccolo non deve solo essere protetto, ma deve sentirsi all’interno di un ambiente confortevole. Quindi le migliori sponde barriere letto, non esistono in modo assoluto, ma sono quelle che riescono a svolgere ambedue le funzioni.

Reclinabilità della sponda e sua universalità

Due aspetti sono molto richiesti in una sponda letto, ovvero la reclinabilità e la universalità. Nel primo caso la barriera letto può essere ribaltata in un certo senso, sorvolata, oltrepassata facilmente dal bambino, ad esempio quando deve andare al bagno. Oppure potrebbe essere un elemento molto utile per i genitori, che possono in tal modo preoccuparsi di rifare in serenità e comodità il lettino. Nel secondo caso invece parliamo di barriere o sponde per il letto che sono adatte praticamente a ogni materasso. Non dobbiamo quindi preoccuparci di capire se quella barriera è compatibile o meno con il materasso del lettino che abbiamo a casa. Quindi questi due elementi sono molto importanti per la scelta, e determinano la qualità della sponda letto.

I marchi famosi

I marchi famosi sono i produttori dei migliori modelli di barriere per il letto e parliamo di Chicco, oppure Foppapedretti o ancora di Safety. Questa ultima azienda australiana, è riuscita a raggiungere un buon successo, un buon grado di gradimento. Questo soprattutto per il fatto che i suoi modelli riescono, a differenza anche degli altri marchi importanti, a convogliare tanti aspetti positivi. Abbiamo infatti la resistenza, ma non solo, anche un buon design e apparato quindi estetico, che rende confortevole il lettino del piccolo. Inoltre questi modelli sono sia reclinabili, ribaltabili ed universali.

Per quanto riguarda Chicco e Foppapedretti, sono sempre marche molto amate. I modelli più innovativi cercano di presentare un’estetica più gradevole e colorata, e in diversi casi ci riescono. Per quanto riguarda invece la resistenza, questo sembra essere un elemento abbastanza soggettivo, c’è infatti chi ne è rimasto soddisfatto e chi invece vuole una barriera più resistente. Ricordiamo che in ogni caso è importante sapere quanto pesa il nostro piccolo e qual è il suo andamento diciamo notturno.

Le fasce di prezzo

Il prezzo spesso incide sulla qualità delle barriere letto, ma non sempre. Diciamo che abbiamo alcune fasce di prezzo però in generale, che possono orientarci nella scelta:

  • prima fascia di prezzo che va da 10 euro circa a 30 euro più o meno,
  • seconda fascia di prezzo che va da 30 euro all’incirca a più o meno 50 euro,
  • terza ed ultima fascia di prezzo che va da 50 euro circa a 80 euro più o meno o anche di più.

Questo ultimo caso è tendenzialmente proprio delle barriere in acciaio che servono per invalidi o per anziani. Di solito queste barriere non hanno solo lo scopo di proteggere la persona da cadute durante la notte, ma anche quello di essere da sostegno per alzarsi o coricarsi.

Marchio Termigea

Questo marchio offre le migliori soluzioni per barriere letto per anziani e per invalidi. La robustezza è incredibile dei materiali e non solo. Sono poi regolabili questi modelli di solito con la presenza di un apposito bottone.

Capire le come il piccolo dorme

Non possiamo per certo quale sia in assoluto la migliore sponda per il letto, soprattutto nel caso di quelle per bambini, questo perché ogni bambino presenta un carattere differente.

Anche il carattere, e quindi le abitudini notturne del bambino, sono aspetti da considerare nella scelta di una barriera per il letto. Quindi non solo il peso è importante oppure l’età, ma anche considerare questi aspetti.

Conoscendo come si comporta di notte, di conseguenza sceglieremo una certa sponda per il letto. Il grado di resistenza dipende anche da questo aspetto, non solo da peso ed età.

Inoltre se il piccolo ha difficoltà a dormire possiamo anche aiutare la cosa, usando degli accessori, come giochini da mettere dentro le tasche della barriera letto. Possono essere utilizzati anche elementi musicali e il ciuccio, può essere comodamente posizionato nella tasca di cui abbiamo parlato.

Se invece il bambino dorme spesso in modo tranquillo e senza muoversi troppo, allora possiamo scegliere delle barriere che siano abbastanza resistenti.

Meglio il legno o strutture metalliche?

La scelta tra le due tipologie, quindi materiale in legno o struttura metallica, è prettamente personale, rispecchia non anto la resistenza quanti i gusti. C’è da dire però che sicuramente una struttura in legno risulta molto più opprimente di quella metallica, ed anche più fastidiosa anche se resistente nel caso di urti.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere culinario e scientifico, e all’editing di parte di un testo di natura filosofica.

Back to top
menu
spondebarriereletto.it